blackrock investe nell'economia circolare

BlackRock, il più grande gestore del risparmio, investe nell'Economia Circolare

La società BlackRock, una delle più grandi società di investimento con sede a New York, investe con un fondo nell'economia circolare, affidandosi alla partneship strategica con la Ellen MacArthur Foundation

  • 5

Economia Circolare Pubblicato il 11 Ottobre 2019

BlackRock investe nell’economia circolare. Il più grande fondo d’investimenti del mondo ha recentemente dichiarato che inietterà ben presto capitali in società campionesse dell’economia circolare, come Adidas – che realizza scarpe da corsa con materiale riciclabile – come la multinazionale norvegese Tomra – che produce apparecchi per il riciclo – e come la statunitense Ball Corp, che produce materiali riciclabili.

La partnership con la Ellen MacArthur Foundation

Lo scorso 8 ottobre BlackRock ha annunciato il suo impegno verso una politica di investimenti che mira nella direzione della sostenibilità, grazie alla Global Partnership con la Ellen MacArthur Foundation, la famosa fondazione di ricerca sui temi dell’economia circolare capitanata da Madame Ellen MacArthur, pioniera del concetto “circular economy”. Un segnale forte per altri investitori e aziende.

Leggi anche 10 libri sull’economia circolare che non possono mancare nella tua libreria

Il fondo, secondo BlackRock, mira a stimolare gli investimenti in imprese che già contribuiscono o che possono beneficiare della transizione verso l’economia circolare. Il ruolo della Ellen MacArthur Foundation nell’operazione di investimenti voluta dal Fondo, riguarda principalmente il supporto e le preziose indicazioni degli esperti interni alla Fondazione sui principi e le pratiche dell’economia circolare, in modo da applicare questa metodologia agli investimenti del Fondo.

Afferma Andrew Morlet, amministratore delegato della Fondazione: “I leader del settore stanno riconoscendo di avere il potere di passare a soluzioni circolari attraverso l’innovazione, rafforzate dal cambiamento delle tendenze dei consumatori e delle normative di supporto. Date le dimensioni e l’urgenza delle questioni globali, ora dobbiamo accelerare il passaggio e ridimensionare rapidamente le soluzioni circolari. Per fare ciò, il settore finanziario deve essere a bordo per fornire capitali e servizi e impegnarsi con le aziende.”

 

Le critiche sugli investimenti di BlackRock

Il Fondo è conosciuto ed è stato in passato criticato aspramente per i propri finanziamenti nei combustibili fossili. BlackRock è stato il principale investitore nelle risorse fossili ma oggi dichiara che gli investimenti passivi indicizzati rappresentano circa il 90% delle attività azionarie della società e sostiene di essere il principale investitore delle energie rinnovabili.

Il fondo per l’economia circolare

Partito il 2 ottobre con 20 milioni di dollari di capitale iniziale, il fondo è distribuito tra 30 e 50 società che la stessa BlackRock non dichiara apertamente. Ciò che invece è stato dichiarato dalla società di investimenti è che il Fondo non andrà a riversarsi in società classificate nei seguenti settori (come definito dallo Standard di classificazione industriale globale): carbone e materiali di consumo; esplorazione e produzione di petrolio e gas; e petrolio e gas integrati. In questo modo, sarà possibile spingere sempre più gli investimenti in prodotti e servizi ad alto valore di sostenibilità.

Evy Hambro, responsabile globale degli investimenti tematici e settoriali presso BlackRock e che gestisce anche il nuovo fondo, afferma che la società “sta valutando la sostenibilità da circa tre anni come un rischio e un’opportunità.”

 

Un altro punto di discussione chiave durante la conferenza che ha ufficializzato la nascita dello strumento, è stato quello della definizione del fondo. I rappresentanti di BlackRock hanno confermato che non è stato contrassegnato come fondo specifico “ESG” o “impatto”, a causa del fatto che nessuno di questi termini ha attualmente una definizione fissa e concordata a livello internazionale.

Le categorie di investimento

Il Fondo sarà in grado di investire in tutto lo spettro delle capitalizzazioni di mercato e delle aziende di tutti i settori che contribuiscono al progresso di un’economia circolare nelle tre categorie esplicitate di seguito:

  • Adopters: le aziende che adottano la “circolarità” nella propria attività in modo da avere un impatto positivo sul loro valore. Ad esempio, le aziende coinvolte nella moda sostenibile o le aziende che si sono impegnate a utilizzare la plastica riciclata nei processi di produzione;
  • Enablers: aziende che forniscono soluzioni innovative volte a risolvere l’uso inefficiente dei materiali e l’inquinamento. Ad esempio, le aziende coinvolte nel riciclaggio dei prodotti, le aziende coinvolte nella riduzione di input come acqua ed energia e le aziende che consentono il trasporto sostenibile;
  • Beneficiari: aziende che forniscono alternative ai materiali che non possono essere riciclati o che forniscono alla catena del valore estesa. Ad esempio, le aziende che vedranno un aumento della domanda per i loro prodotti da spostamenti verso prodotti più facilmente riciclabili e quelle aziende che offrono alternative circolari naturali o basate su piante a prodotti non riciclabili e non biodegradabili.

blackrock circulareconomy

Perché istituire ora il Fondo

Sumana Manohar, che co-gestisce il fondo, ha spiegato durante la conferenza stampa di lancio del fondo dedicato all’economia circolare, che tutto ciò arriva in un momento in cui i responsabili politici e i consumatori stanno diventando sempre più preoccupati degli aspetti negativi ambientali, sociali ed economici dei modelli di economia lineare:

“L’economia circolare, come argomento di interesse commerciale, non è nuova … ed è molto riconoscibile … ma è piuttosto nascente come tema di investimento”, sostiene Manohar. “Quindi, penso che ciò che stiamo facendo qui sia davvero importante e pionieristico.”

Dal punto di vista politico, ad esempio, il Regno Unito sta sviluppando la sua strategia in materia di risorse e rifiuti, mentre molte nazioni asiatiche come la Cina si stanno muovendo per limitare le importazioni di rifiuti da riciclare (vedi China Ban). Molte nazioni stanno anche fissando obiettivi zero waste, grazie all’economia circolare. Sul tema del consumo, del riutilizzo, della rivendita, della riparazione e del re-fill, stanno crescendo rapidamente attività e business, man mano che la plastica diventa un elemento di differenziazione sempre più importante.

Conclusioni

Durante la conferenza di lancio del Fondo il collega di Manohar, Evy Hambro, ha affermato che poco tempo fa mancavano metriche per aiutare gli investitori a determinare quale fosse la leadership dell’economia circolare o quali benefici avrebbero potuto trarre investendo in società “esposte” alla transizione dalla culla alla culla. La Ellen MacArthur Foundation ha prodotto diversi rapporti che delineano le ricompense finanziarie da raccogliere dall’economia circolare in settori specifici, ma sta ancora lavorando al suo white paper per gli investitori.
Quello che rimane evidente è che l’economia circolare è una grande opportunità che va colta e spinta.

Leggi anche L’economia circolare è un’opportunità d’oro, non sprechiamola

 

Se questo articolo ti è piaciuto e lo hai trovato utile, condividilo con colleghi, amici e persone che potrebbero essere interessate. Nel frattempo se vuoi ricevere mensilmente la raccolta degli articoli pubblicati puoi iscriverti alla newsletter o seguire Sfridoo su LinkedInFacebook e Twitter, per entrare di diritto nel network dell’economia circolare.

Leggi anche

Scopri i nostri servizi