Gestione rifiuti Sfridoo

Al via SERR: la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

  • 0

Rifiuti Pubblicato il 20 Novembre 2017

In questi giorni si sentirà spesso parlare di SERR, acronimo di Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, l’iniziativa inaugurata il 18 novembre che terminerà il 26 novembre. Giunta alla nona edizione è volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla corretta riduzione dei rifiuti.

Nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea, è la più grande campagna di informazione ambientale che ha come obiettivo principale l’impatto della produzione di rifiuti e anche quest’anno l’obiettivo è quello di coinvolgere il più possibile Pubbliche Amministrazioni, Associazioni e Organizzazioni no profit, Scuole, Università, imprese, Associazioni di categoria e i cittadini europei a proporre azioni volte a prevenire, ridurre o riciclare correttamente i rifiuti a livello nazionale e locale.

La Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti è una campagna di informazione ambientale per coinvolgere cittadini e istituzioni

In Italia la SERR è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA e dai partner tecnici E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città.

“Diamo una seconda vita agli oggetti” è il tema della Settimana dedicata ai rifiuti, con azioni specifiche da parte dei partecipanti che affrontano tre questioni annesse ai rifiuti: le “3R” – Ridurre, Riutilizzare, Riciclare – rappresentano le opzioni che devono essere considerate prima dell’elaborazione di una strategia di gestione dei rifiuti: ridurre vuol dire in primo luogo effettuare una rigorosa prevenzione e riduzione alla fonte. La seconda opzione è quella di riutilizzare i prodotti e infine, la terza priorità è il riciclaggio dei materiali.

In occasione della fiera di Ecomondo, tenutasi a Rimini dal 7 al 10 novembre scorsi, sono state presentate le azioni degli Stati europei partecipanti, tra cui la Francia e la Catalogna. Tra le 12.255 azioni, l’Italia ne ha introdotto 4.419, riconfermandosi come la più orientata tra le nazioni sensibili alle questioni ambientali. Inoltre nel 2017 sono cresciuti i singoli proponenti delle azioni, aumentati del 45% rispetto all’anno scorso, in particolare la categoria delle scuole che ha registrato l’incremento maggiore nel numero di adesioni.

Leggi anche

economia circolare medio oriente sfridoo
di Sfridoo Staff 13 Luglio 2019

Economia Circolare

L’Economia Circolare nel boom edilizio del Medio Oriente

Il concetto di “economia circolare” sta rapidamente prendendo piede in tutto il mondo e in particolare in Medio Oriente dove i progetti come Expo 2020 stanno esprimendo, anche attraverso la costruzione di padiglione come quelli del Lussemburgo e del Belgio, le idee circolari per aumentare la consapevolezza sui vantaggi delle pratiche di riduzione degli sprechi. Questo articolo mette in luce i requisiti e i benefici dell’economia circolare nell’edilizia e nelle costruzioni

eventi plastic free aziendali sfridoo
di Sfridoo Staff 28 Giugno 2019

Aziende

Come organizzare Eventi aziendali all’insegna del Plastic free

Consigli utili per coloro che intendono approcciare all’organizzazione di un evento con coscienza ecosostenibile all’insegna del Plastic Free. Nell’articolo analizziamo come un evento Plastic Free possa essere condotto e realizzato nelle sue diverse fasi e procedure attuative, considerando un intervento secondo i dettami della Direttiva europea sui rifiuti che riporta come prima procedura quella di Prevenire il rifiuto, compreso quello proveniente da matrici plastiche, ottenendo un evento dal basso impatto ambientale.

Scopri i nostri servizi