ecomondo 2017 sfridoo

Ecomondo 2017: Tutto pronto per la fiera sulla circular economy

  • 0

Economia Circolare Pubblicato il 26 Ottobre 2017

Dal 7 al 10 novembre le imprese si incontrano per discutere dei temi ambientali. Spazio espositivo per Sfridoo, la startup dell’economia circolare. Anche Sfridoo ci sarà per narrare il suo percorso e obiettivi.

Tra poco più di dieci giorni torna l’appuntamento con Ecomondo, fiera leader della green e circular economy nell’area euro-mediterranea con sede Rimini che quest’anno festeggia la ventunesima edizione.

Dal 7 al 10 novembre l’evento coinvolgerà migliaia di persone provenienti da tutto il mondo, per discutere a 360° delle tematiche ambientali, dei cambiamenti climatici e i loro effetti, fino allo studio delle possibili soluzioni da adottare per salvaguardare il nostro pianeta.

Se l’anno scorso, in occasione del suo ventesimo compleanno, Ecomondo aveva ospitato ben 105.574 visitatori di cui 11.000 presenze straniere e 1.200 imprese espositrici, il 2017 prevede un’affluenza sicuramente maggiore grazie ai lavori di ampliamento della struttura fieristica.

Quest’anno il tema principale della fiera sarà l’economia circolare, dal recupero di materia ed energia allo sviluppo sostenibile, mentre i settori su cui si focalizzerà l’attenzione saranno principalmente i rifiuti e le risorse, riqualificazione e bonifica dei siti contaminati, acqua, energia e smart city. Il corposo programma di appuntamenti prevede duecento convegni, oltre mille relatori e tante conferenze e workshop, diretti a presentare le innovazioni favorite dall’economia circolare.

Infatti, tra i focus più rilevanti vi sono le strategie per la prevenzione dei rifiuti, la classificazione e valorizzazione dei rifiuti, i flussi e l’efficienza nell’uso di materie prime alternative, il trattamento efficiente delle acque reflue al fine di riutilizzarla risorsa idrica, eco-efficienza della filiera agro-alimentare e altro ancora.

Non solo ambiente ma anche le energie rinnovabili saranno argomento trattato in contemporanea ad Ecomondo, grazie a Key Energy, fiera che offre un panorama allargato sulle energie rinnovabili per l’area mediterranea, offrendo soluzioni per l’industria e per la mobilità sostenibile. Tre le aree espositive dove si tratteranno questi temi: Key Wind, Key Storage, Key Efficiency, ai quali si aggiunge una quarta dove si parlerà di energia eolica, con il salone Key Solar.

Saranno moltissime le aziende espositrici presenti a Rimini, tutte legate da un unico comune denominatore: lo sviluppo sostenibile in un’ottica di economia circolare.

Tra queste ci sarà anche Sfridoo, startup innovativa con una mission già definita: rendersi indispensabile per tutte le industrie che producono scarti, mettendole in contatto e favorire così un riciclo e riuso continuo, senza sprechi. Presente con uno spazio espositivo, potrà dialogare con le imprese e dare conto del valore prodotto.

Leggi anche

sfridoo cos'è end of waste
di Marco Battaglia 14 Giugno 2019

Rifiuti

Cos’è l’End of Waste? Ultimi aggiornamenti e criticità di un tassello fondamentale per l’economia circolare

Cosa significa End of Waste e per quale motivo può rappresentare un tassello dell’economia circolare? Una breve indagine nel mondo dei nuovi prodotti derivanti dai rifiuti e nelle normative che si sono succedute nel settore della gestione ambientale. Oggi la definizione dell’economia circolare insegue modelli per cui le aziende concorrano alla creazione di simbiosi industriali per cui scarti generati da un processo possano diventare nuove materie per un altro processo produttivo.

5 buoni motivi per capire il sottoprodotto
di Marco Battaglia 11 Maggio 2019

Rifiuti

5 buoni motivi per capire cos’è un Sottoprodotto

Spesso il termine sottoprodotto rimane un vero e proprio mistero. Una chimera normativa che molte aziende, pur di rimanere all’oscuro di tutta la normativa ambientale e della gestione dei rifiuti/prodotti a fine vita, evitano. Capita spesso di confrontarsi con aziende che avrebbero le opportunità normative e tutti i vantaggi economici ed ambientali per affrontare questo passaggio di gestione, eppure non si riesce ad arrivare a una risposta positiva nel procedere per questa strada virtuosa.

Scopri i nostri servizi